Google testa le favicon negli annunci

Google favicon negli annunci: l’azienda ha confermato che sta conducendo un piccolo esperimento che aggiunge favicon accanto all’URL negli annunci di testo. Darcy Burk, fondatore e CEO di Burk Digital Factory, si è chiesto se quello che stava vedendo fosse una novità. Ecco lo screenshot che ha condiviso su Twitter di ciò che ha notato in una pagina dei risultati di ricerca di Google.

A prima vista, sembra un’emoji della pizza. Anche se gli emoji sono elencati come “caratteri non supportati o non validati”, secondo il documento di aiuto sulle politiche pubblicitarie di Google, negli ultimi anni sono stati avvistati numerose volte negli URL degli annunci.

Come ha fatto Uber Eats, una piattaforma di ordinazione e consegna di cibo online, a inserire l’emoji della pizza nel suo annuncio su Google? Soprattutto considerando che l’annuncio direttamente sotto ha una favicon generica?
Ora lo sappiamo. Perché Burk ha ricevuto una risposta da Ginny Marvin, responsabile del prodotto annunci di Google. E non si tratta di un’emoji, ma di una favicon.

Marvin ha confermato che quanto twittato da Burk fa parte di un piccolo test in corso per gli inserzionisti. Secondo Marvin:

“Questo fa parte di una serie di piccoli esperimenti per aiutare gli utenti a identificare più facilmente il marchio o l’inserzionista associato agli annunci di ricerca che possono vedere per una determinata query”.

@adsliaison


Perché ci interessa. Come ha notato Marvin, si tratta di un uso interessante di un elemento visivo per attirare l’attenzione dei ricercatori. È un’opzione da tenere d’occhio per vedere se in futuro sarà disponibile per un numero maggiore, o addirittura per tutti, gli inserzionisti di Google Ads.

Google tests favicons in text ads

Google favicon: the company has confirmed that is running a small experiment that adds favicons beside the URL in text ads. Darcy Burk, founder and CEO, Burk Digital Factory, wondered if what he was seeing was new. Here’s the screenshot he shared on Twitter of what he spotted on a Google search results page.

At first glance, it looks like a pizza emoji. Even though emojis are listed as “invalided or unsupported characters,” according to Google’s Advertising policy help doc, they have been spotted numerous times in ad URLs in recent years.

How did Uber Eats, an online food ordering and delivery platform, manage to get that pizza emoji in its Google Ad? Especially considering that the ad directly below has a generic favicon? Well, now we know. Because Burk received a reply from Ginny Marvin, Google’s ads product liaison. And it isn’t an emoji — it’s a favicon.

Marvin confirmed what Burk tweeted about is part of a small, ongoing test for advertisers. According to Marvin:

“This is part of a series of small experiments to help users more easily identify the brand or advertiser associated with the Search ads they may see for a given query.”

@adsliaison

Why we care. As Marvin noted, this is an interesting use of a visual element to catch the eye of searchers. This is one to watch to see if it becomes available to more, or even all, Google Ads advertisers in the future.

Fonte: searchengineland.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter

Torna su