Questo collare intelligente vuole essere un Apple Watch per il vostro cane

Apple Watch con un collare intelligente : I tracker per animali domestici esistono da sempre, ma Invoxia vuole dare una scossa al CES 2022 con un nuovo collare intelligente in grado di monitorare anche i segni vitali del cane. Naturalmente, il collare intelligente funge anche da GPS e da activity tracker per il vostro cane.

I fitness tracker per cani si basano generalmente su una combinazione di accelerometri e sensori GPS. L’approccio di Invoxia è un po’ diverso. Per monitorare i parametri vitali come la frequenza respiratoria e cardiaca a riposo, Invoxia afferma di aver collaborato con cardiologi veterinari certificati per sviluppare un’intelligenza artificiale con apprendimento profondo che utilizza sensori radar miniaturizzati, dello stesso tipo del radar Soli utilizzato da Google nei suoi telefoni Pixel 4. Secondo Amélie Caudron, CEO di Invoxia, i radar sono ideali perché sono in grado di rilevare i dati indipendentemente dal pelo del cane.

“Il radar è rivolto verso il collo e invia un segnale radio che non viene riflesso dal pelo”, ha dichiarato Caudron a The Verge. “Quindi non importa quanta pelliccia o pelo ci sia, il segnale verrà riflesso dal primo strato di pelle. Quindi il radar sarà in grado di conoscere la velocità e il movimento della pelle proprio sotto il colletto”. Questi movimenti vengono poi inseriti in un algoritmo che determina la frequenza cardiaca e respiratoria.

Un altro vantaggio, dice Caudron, è che il collare può essere posizionato in modo più sciolto e confortevole intorno al collo del cane. Questo non è il caso degli smartwatch e dei fitness tracker utilizzati dagli umani, che richiedono una vestibilità più stretta e un buon contatto con la pelle per ottenere letture accurate della frequenza cardiaca.

Invoxia non è l’unica tecnologia per animali domestici che traccia i segni vitali del cane. Che ci crediate o no, esistono anche giubbotti elettrocardiografici per il monitoraggio continuo della frequenza cardiaca e il collare intelligente Petpace. Tuttavia, questi dispositivi sono più adatti ai veterinari che ai normali proprietari di animali domestici e non includono la localizzazione GPS. (I giubbotti elettrocardiografici possono anche richiedere di spalmare un gel conduttivo sul cane, quindi buona fortuna se avete per le mani un Fido agitato). Il collare Invoxia si distingue per la combinazione di un localizzatore GPS tradizionale con un modo non invasivo di monitorare i parametri vitali. È compatibile con Bluetooth, Wi-Fi, GPS e LTE-M e dispone di avvisi di fuga e di un cicalino incorporato.

Per quanto riguarda il monitoraggio dell’attività, Invoxia afferma di avere già quattro anni di dati raccolti dal suo GPS Pet Tracker originale. Oltre a monitorare i parametri vitali, il collare può anche tracciare l’attività quotidiana e identificare quando il cane cammina, corre, si gratta, mangia o beve, abbaia e riposa. È inoltre dotato di un rivestimento in tessuto rimovibile per facilitare la pulizia se al cane piace correre nel fango.

Detto questo, il collare Invoxia si concentrerà principalmente sulla linea di base del cane. Finora il monitoraggio continuo dei parametri vitali dei cani non è stato possibile su scala sufficientemente ampia da poter essere personalizzato in base alla razza, anche se alcune razze possono essere più predisposte a patologie cardiache o respiratorie. Tuttavia, Caudron non esclude che, con l’acquisizione di ulteriori dati, questa possa essere una possibilità.

Per quanto riguarda i motivi per cui si vorrebbe conoscere i segni vitali del cane, Invoxia afferma che potrebbe essere utile per gli animali dopo un intervento chirurgico, per monitorare la risposta ai farmaci o per tenere sotto controllo quelli con malattie cardiache e respiratorie note. L’autrice ha anche osservato che spesso i proprietari si accorgono troppo tardi di qualcosa che non va nei loro animali. Rilevare le anomalie nella linea di base di un animale domestico può aiutare i proprietari e i veterinari a individuare precocemente le malattie.

Tuttavia, c’è un inconveniente. Per ora, il collare Invoxia è destinato solo ai cani di taglia media e grande. Questo perché è difficile miniaturizzare la tecnologia radar in modo da renderla abbastanza comoda e leggera per gli animali più piccoli, come i cani toy e i gatti (e se avete mai messo un localizzatore di grandi dimensioni a un cane piccolo, le dimensioni e il comfort fanno un’enorme differenza).

Invoxia afferma che il collare dovrebbe essere disponibile nell’estate del 2022. Il costo stimato è di 99 dollari per il collare stesso e un abbonamento mensile di 12,99 dollari per le funzioni GPS.

This smart collar wants to be an Apple Watch for your dog

Pet trackers have been around for ages, but Invoxia is looking to shake things up at CES 2022 with a new smart collar that can also monitor your dog’s vital signs. And of course, the smart collar also doubles as a GPS and activity tracker for your pooch.

Canine fitness trackers generally rely on a combination of accelerometers and GPS sensors. Invoxia’s approach is a bit different. To monitor vitals like resting respiratory and heart rate, Invoxia says it worked with board-certified veterinary cardiologists to develop deep learning AI that utilizes miniaturized radar sensors — the same type as the Soli radar Google used in its Pixel 4 phones. According to Invoxia CEO Amélie Caudron, the radars are ideal as they’re capable of taking readings regardless of how furry your dog is.

“There’s a radar that faces the neck and sends a radio signal, and that signal will not be reflected by the hair,” Caudron told The Verge. “So it doesn’t matter how much fur or hair there is, it’ll be reflected by the first layer of skin. So the radar will actually be able to know the speed and movement of the skin right under the collar.” Those movements are then fed into an algorithm that determines heart and respiratory rate.

Another plus, Caudron says, is that the collar can sit more loosely and comfortably around the dog’s neck. That’s not the case with the smartwatches and fitness trackers humans use, which require a tighter fit and good skin contact to get accurate heart rate readings.

Invoxia isn’t the only pet tech out there that tracks dog vital signs. Believe it or not, there are also continuous heart rate monitoring EKG vests, as well as the Petpace Smart Collar. However, those are more for veterinarians than regular pet owners and don’t include GPS tracking. (EKG vests may also require you to rub a conductive gel onto your dog, so good luck if you have a fidgety Fido on your hands.) The Invoxia collar stands out by combining a traditional GPS tracker with a noninvasive way to monitor vitals. It’s compatible with Bluetooth, Wi-Fi, GPS, and LTE-M, and features escape alerts and a built-in buzzer.

As for activity tracking, Invoxia says it already has four years of data collected from its original GPS Pet Tracker. On top of monitoring vitals, the collar can also track daily activity and identify when your dog is walking, running, scratching, eating or drinking, barking, and resting. It also has a removable fabric covering for easier cleaning if your dog happens to like running around in the mud.

That said, the Invoxia collar will mostly focus on your individual dog’s baseline. Thus far, continuous vital monitoring on dogs hasn’t really been possible at a large enough scale to customize based on breed — even though some breeds may be more predisposed to heart or respiratory conditions. However, Caudron isn’t ruling out that may be a possibility with more data.

As for why you might even want to know your dog’s vital signs, Invoxia says it could be useful for pets post-surgery, monitoring how pets might respond to medication, or for keeping an eye on those with known cardiac and respiratory illnesses. She also noted that often, owners notice something is wrong with their pets too late. Detecting anomalies in a pet’s baseline may help owners and vets catch illnesses early.

There is a catch, however. For now, the Invoxia collar is only for medium to large-sized dogs. That’s because it’s hard to miniaturize the radar tech to a size that would be comfortable and lightweight enough for smaller pets, like toy dogs and cats. (And if you’ve ever put a large tracker on a small dog, size and comfort make a huge difference.)

Invoxia says the collar is expected to be available in summer 2022. It’ll cost an estimated $99 for the collar itself and an additional $12.99 monthly subscription for GPS features.

Fonte: theverge.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter

Torna su